Personal tools
You are here: Home Press and articles Italiano CommunesPlone: sviluppo Open Source nelle PA
Document Actions

CommunesPlone: sviluppo Open Source nelle PA

by Nicolas Bossut last modified 2007-04-28 00:04

CommunesPlone è un progetto di eGovernment e cittadinanza digitale basato interamente su soluzioni aperte Zope e Plone.

A news from our italian partner SME, Reflab

"Quale sarebbe l'impatto sull'evoluzione dell'Information Society se le amministrazioni pubbliche utilizzassero software interamente proprio, rilasciato sotto una licenza open source?"

Il progetto CommunesPlone (www.CommunesPlone.org) nasce in Belgio circa due anni fa, su iniziativa del comune di Sambreville e Seneffe , con lo scopo di portare nelle PA i vantaggi dei modelli di cooperazione tipici dell'Open Source.

La scelta del software a sorgente aperto non va solo nella direzione dell'utilizzo dei programmi esistenti, ma anche e soprattutto verso la  creazione di autonomia nella produzione tecnologica che costituisce la vera e propria molla innovativa del progetto.

Creare una comunità di sviluppo open source guidata dalle esigenze della vita cittadina ma che si estende oltre i suoi confini è una sfida che hanno già raccolto in molti: le amministrazioni locali coinvolte sono passate gradualmente da due a 18, arrivando a comprendere sedici comuni - "communes" - belgi e due francesi.

Criteri e propositi del progetto in sintesi sono:

  • basare la produzione di software sui bisogni reali degli utenti dato che gli sviluppatori sono anche cittadini e fruitori dei servizi
  • guadagnare indipendenza dai canali tradizionali di fornitura del software investendo sulla creazione un nuovo network di esperti e professionisti che diventano risorse per l'organizzazione
  • trattare il processo di costruzione del software come uno sforzo collaborativo e dividere codice ed esperienze con organizzazioni simili
  • adottare strategie e standard comuni per assicurare la riusabilità del software e mantenerne il controllo pur aprendo a contributi esterni e riportando i risultati alla comunità FLOSS di origine

Lo sviluppo si attua in gran parte su applicazioni web e i prodotti scelti a questo scopo sono Zope e Plone. A conferma della grande maturità e versatilità raggiunta della piattaforma, e della buona strada intrapresa dal progetto, i primi risultati sono già sul piatto.

Until now, CommunesPlone has generated concrete tools such as a module to order administrative documents on the Internet, a business directory and Communal websites. Other tools being developed include a certification module (through the eID card) and a documentary management tool.

Fondamentale in questo genere di progetti è mantenere vivo l'interesse e l'entusiasmo di tutti i soggetti coinvolti - comuni comunità e realtà vicine - cosa finora ben realizzata grazie all'impegno delle città  promotorici di Sambreville e Seneffe ed al supporto dell'associazione Zea-Partners, segno evidente che i meccanismi virtuosi dell'open source non escludono, anzi integrano il mondo del business.

Un'iniziativa pensabile anche altrove e magari anche in italia, dove esistono già normative che incentivano l'ecologia del software e la valorizzazione delle risorse locali e dove operano Zope e Plone providers a diversi livelli.

Source

http://www.zeapartners.org/press/it/communesplone-sviluppo-open-source-nelle-pa